Home

Centro Ernesto Balducci, Associazione per la Decrescita, Forum per i Beni Comuni e l‛Economia Solidale del Friuli Venezia Giulia

Laudato Si‛

papa-francesco-speranza-320x234
Seminario sull‛enciclica di papa Bergoglio e sulle sue intersezioni con
le analisi e le proposte emerse nell‛incontro nazionale dell‛economia solidale (INES 2015)


Sabato 24 ottobre 2015, presso il Centro Ernesto Balducci di accoglienza e di promozione sociale di Zugliano (Udine).

Programma del seminario

ore 10: L’enciclica
Dalla Genesi a San Francesco: don Pierluigi Di Piazza
L’ecologia profonda: Guido Dalla Casa
Ecologia della mente ed ecologia della fede. Passi verso una conversione ecologica: Marco Deriu

ore 13: pausa pranzo

ore 15: Le intersezioni con l’economia solidale
Economia, natura e politica: Roberto Mancini
Le scienze della vita: Gianni Tamino
Quale decrescita: Paolo Cacciari
La transizione: intervento a cura del Forum BCES FVG

—————————————————————————————————————————

PARTECIPAZIONE. Nelle intenzioni degli organizzatori, l‛iniziativa si configura come un seminrio di studio aperto e quindi, anche per ragioni organizzative, si invitano le persone interessate a segnalare la loro partecipazione per l‛intera
giornata, usufruendo di un leggero servizio mensa che potremo predisporre in base al numero di adesioni.
L‛adesione va data per email a:
decrescita.nodotriveneto@gmail.com
Per ulteriori informazioni: Luca Lazzarato 3497909907
—————————————————————————————————————————

Mappa >> https://www.google.it/maps/place/33050+Zugliano+UD/@46.0173377,13.214647,15z/data=!3m1!4b1!4m2!3m1!1s0x477bb581b65683ef:0xa46388922cff18a5

————————————————————————————————————
Già sono moltissimi i commenti all’enciclica Laudato Si’ di papa Francesco.
Il tema trattato, l’ampiezza del discorso, la profondità del messaggio, le implicazioni possibili non potevano non suscitare un’enorme attenzione. Diversi sono i possibili piani di lettura che l’enciclica sollecita.Quello teologico, a partire dalla questione del posto assegnato all’essere umano nel libro della Genesi, fino all’idea di natura in Francesco d’Assisi. Quello filosofico e antropologico circa il rapporto tra essere umano ed ecosistemi naturali. Quello ecologico con la valorizzazione delle scienze della vita e le teorie della complessità.
Quello più direttamente sociale e politico. Per coloro – associazioni, collettivi, persone impegnate nei gruppi della cittadinanza attiva – che si occupano da tempo di sostenibilità, economica e sociale, l’enciclica diventa un punto di riferimento importantissimo. L’analisi di Bergoglio, infatti, non si limita a denunciare il degrado ambientale e umano in cui è costretta a vivere gran parte delle popolazioni del pianeta, ma ci invita a “mettere in dubbio modelli di sviluppo, di produzione e consumo”. Il cambiamento che auspica Bergoglio è quindi “integrale” nel senso di profondo e coinvolgente non solo le istituzioni (imprese, mercati, stati) preposte al governo del bene comune, ma anche gli individui singolarmente chiamati a comportamenti responsabili e attivi. Bergoglio giunge ad usare la parolina assai urticante (agli economisti main streem) della “decrescita”, intesa in modo positivo come sobrietà negli stili di vita e giustizia distributiva. “La sobrietà, vissuta con libertà e consapevolezza, è liberante. Non è meno vita (…), ma tutto il contrario”.
La ricerca di un oltrepassamento dei “meccanismi di mercato” e della “proprietà privata assoluta” chiama tutti i movimenti della società civile (vedi il discorso che Bergoglio già tenne nell’ottobre scorso in Vaticano e la Carta
di Santa Cruz de la Sierra in Bolivia, siglata con i movimenti sociali mondiali nel luglio) ad una lotta concreta per il cambiamento in ogni dove.
La Trasformazione è stato il tema dei colloqui di San Giovanni a Trieste in occasione dell’Incontro Nazionale dell’Economia Solidale a Trieste nel giugno scorso. L’enciclica di Bergoglio ci da ora la possibilità di aggiungerne molte altre motivazioni. Gli organizzatori di Ines 2015 in accordo con il Centro Ernesto Balducci e con l’Associazione per la decrescita organizzano un seminario aperto a quanti desiderano partecipare per il giorno: sabato 24 ottobre 2015, presso il Centro di accoglienza e di promozione sociale Ernesto Balducci di Zugliano (Ud).
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...